Dieta e alcolici: ad ogni cocktail le sue calorie!

Dieta e alcolici: ad ogni cocktail le sue calorie!

cocktails

Si sta attenti al pasto, si scelgono gli alimenti giusti, pesati, controllati, si cerca di rispettare per quanto possibile una routine di almeno 3/4 pasti al giorno per mantenere sveglio il metabolismo e poi … arriva l’aperitivo o la serata dopo cena e la scelta del drink!

Calcolando che per un pizza margherita parliamo di circa 280 calorie e per una porzione di pollo arrosto siamo intorno alle 200 calorie,  contro le 215 del gettonato Moscow Mule, il campanello d’allarme inizia a suonare.

Premettendo che la regola del “Bere responsabilmente” è costante e sempre sotto i riflettori della buona condotta, vediamo quali sono i cocktail che possiamo scegliere di fronte al dilemma di non buttare al vento sforzi di una dieta e di ore in palestra.

1) Martini: quello bianco, con aggiunta di oliva e un po’ di vodka era il preferito di James Bond, ma lui aveva una vita molto più frenetica di voi, quindi opterei di togliere la vodka e lasciare l’oliva così da rimanere sulle 70 calorie.

2) Vodka Soda e Gin Tonic: un bicchiere di queste due tipologie di cocktail ,avendo una sola base di superalcolico ,  considerando la quantità di circa 30ml, contiene circa  65 calorie per bicchiere, poiché il resto viene miscelato con acqua tonica, soda ed essenze.

3) Vino bianco, rosso o prosecco: il vino è sempre molto gettonato anche dalle signore, ma saliamo già con le calorie, perché si parla di circa 100/150 calorie a bicchiere. Ma l’assunzione di un calice di vino rosso ogni tanto è consigliata anche poiché ricco di  antiossidanti, soprattutto se si sceglie vino rosso.

4) Champagne: se proprio volete trattarvi bene e siete in un posto con una buona carta, potrete scegliere un flute di champagne che è considerato il drink con bollicine meno calorico in assoluto : 89 calorie  per 120 ml.

5) Aperol Spritz è uno degli aperitivi preferiti dagli italiani e soprattutto dai veneti che ne consumano a  “fiumi” e con le sue 80 calorie per 140 ml si difende bene.

 

ASSOLUTAMENTE DA EVITARE

I cocktail più colorati, a base di ghiaccio tritato e zucchero sono i più richiesti e gettonati in estate ma quanto danno fanno alla dieta?

Direi abbastanza, perché zuccherini, freschi e uno tira l’altro.

Per esempio il Mojito che  è da sempre il più richiesto, con il lime e la menta fresca sembra quasi d’obbligo appena arrivata l’estate, ma purtroppo grazie allo sciroppo di zucchero un bicchiere da 230 ml  arriva quasi a 250 kcal.

Saliamo di calorie con il famoso Long Island Ice Tea, richiesto soprattutto nei disco club sia in estate che in inverno, dal sapore aspro quanto basta e molto gradevole, ma si difende con circa 300 calorie, per dare un’idea, se si fa il bis, si è consumato il 60% dell’apporto calorico raccomandato per un uomo e più del 70% di quello di una donna.

Per rimanere in tema estivo, frutta e zucchero, uno dei cocktail più calorici e colorati è la Piñacolada che può arrivare fino alle 600 calorie, che sicuramente non sono nell’ombrellino o nella frutta colorata, ma bensì dal latte di cocco e dal tipo di rum utilizzato, se volete fare un paragone pensate che  contiene le stesse calorie di una porzione di lasagna!

Quindi alle feste, nei locali o anche a casa, cercate di scegliere bene il vostro cocktail adoperando qualche piccolo accorgimento e seguendo la linea di bere responsabilmente.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

Posted by Francesco | 18 Aprile 2019
Quanto la tua dieta dipende dai tuoi pensieri? Dimagrire anche con il pensiero.
  I nostri pensieri possono condizionare le nostre abitudini alimentari e influenzare in maniera significativa la nostra dieta, in particolare il raggiungimento degli obiettivi condivisi e prefissati dal piano nutrizionale....
Posted by Francesco | 15 Aprile 2019
Ruolo del microbiota intestinale nella patogenesi della malattia infiammatoria intestinale: cosa abbiamo imparato negli ultimi 10 anni?
La malattia infiammatoria intestinale (IBD) comprende due condizioni distinte: la colite ulcerosa (UC) e la malattia di Crohn (CD) che sono caratterizzate da un'infiammazione cronica recidivante dell'intestino in individui geneticamente...
Posted by Francesco | 10 Aprile 2019
Collagene proprietà e benefici
Potremmo affermare che il “collagene” è il miglior amico dell’uomo…e direi anche della donna, che ben conosce le proprietà che aiutano pelle, capelli, unghie e ossa. Ma conosciamolo meglio con...