Dieta e alcolici: ad ogni cocktail le sue calorie!

Dieta e alcolici: ad ogni cocktail le sue calorie!

cocktails

Si sta attenti al pasto, si scelgono gli alimenti giusti, pesati, controllati, si cerca di rispettare per quanto possibile una routine di almeno 3/4 pasti al giorno per mantenere sveglio il metabolismo e poi … arriva l’aperitivo o la serata dopo cena e la scelta del drink!

Calcolando che per un pizza margherita parliamo di circa 280 calorie e per una porzione di pollo arrosto siamo intorno alle 200 calorie,  contro le 215 del gettonato Moscow Mule, il campanello d’allarme inizia a suonare.

Premettendo che la regola del “Bere responsabilmente” è costante e sempre sotto i riflettori della buona condotta, vediamo quali sono i cocktail che possiamo scegliere di fronte al dilemma di non buttare al vento sforzi di una dieta e di ore in palestra.

1) Martini: quello bianco, con aggiunta di oliva e un po’ di vodka era il preferito di James Bond, ma lui aveva una vita molto più frenetica di voi, quindi opterei di togliere la vodka e lasciare l’oliva così da rimanere sulle 70 calorie.

2) Vodka Soda e Gin Tonic: un bicchiere di queste due tipologie di cocktail ,avendo una sola base di superalcolico ,  considerando la quantità di circa 30ml, contiene circa  65 calorie per bicchiere, poiché il resto viene miscelato con acqua tonica, soda ed essenze.

3) Vino bianco, rosso o prosecco: il vino è sempre molto gettonato anche dalle signore, ma saliamo già con le calorie, perché si parla di circa 100/150 calorie a bicchiere. Ma l’assunzione di un calice di vino rosso ogni tanto è consigliata anche poiché ricco di  antiossidanti, soprattutto se si sceglie vino rosso.

4) Champagne: se proprio volete trattarvi bene e siete in un posto con una buona carta, potrete scegliere un flute di champagne che è considerato il drink con bollicine meno calorico in assoluto : 89 calorie  per 120 ml.

5) Aperol Spritz è uno degli aperitivi preferiti dagli italiani e soprattutto dai veneti che ne consumano a  “fiumi” e con le sue 80 calorie per 140 ml si difende bene.

 

ASSOLUTAMENTE DA EVITARE

I cocktail più colorati, a base di ghiaccio tritato e zucchero sono i più richiesti e gettonati in estate ma quanto danno fanno alla dieta?

Direi abbastanza, perché zuccherini, freschi e uno tira l’altro.

Per esempio il Mojito che  è da sempre il più richiesto, con il lime e la menta fresca sembra quasi d’obbligo appena arrivata l’estate, ma purtroppo grazie allo sciroppo di zucchero un bicchiere da 230 ml  arriva quasi a 250 kcal.

Saliamo di calorie con il famoso Long Island Ice Tea, richiesto soprattutto nei disco club sia in estate che in inverno, dal sapore aspro quanto basta e molto gradevole, ma si difende con circa 300 calorie, per dare un’idea, se si fa il bis, si è consumato il 60% dell’apporto calorico raccomandato per un uomo e più del 70% di quello di una donna.

Per rimanere in tema estivo, frutta e zucchero, uno dei cocktail più calorici e colorati è la Piñacolada che può arrivare fino alle 600 calorie, che sicuramente non sono nell’ombrellino o nella frutta colorata, ma bensì dal latte di cocco e dal tipo di rum utilizzato, se volete fare un paragone pensate che  contiene le stesse calorie di una porzione di lasagna!

Quindi alle feste, nei locali o anche a casa, cercate di scegliere bene il vostro cocktail adoperando qualche piccolo accorgimento e seguendo la linea di bere responsabilmente.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

interiora
Posted by Mariano C. | 25 Settembre 2020
Che cosa sono le frattaglie? Tutto ciò che devi sapere su questo alimento
Cuore, fegato e polmoni sono solo alcune delle frattaglie degli animali macellati che fanno sorprendentemente bene all’organismo. Scopriamo di più sulla categoria alimentare delle interiora. Che cosa sono le frattaglie...
Posted by Mariano C. | 20 Settembre 2020
Carne Rossa: fa bene o è dannosa per la salute?
La carne rossa viene demonizzata da così tanto tempo che quasi ci si è dimenticati perché si evita di consumarla. Nell’ottica della voglia di sfatare i miti e i dubbi...
Posted by Mariano C. | 12 Settembre 2020
Nutrizione funzionale: il cibo è la vera medicina?
Nutrizione funzionale: in quanto essere umano sei speciale ed unico. Il tuo corredo genetico non è replicabile, la tua storia clinica, il tuo stile di vita? Non si possono copiare....